domenica 26 febbraio 2017

Oscar 2017 – Final Predictions



Oggi domenica 26 Febbraio, stanotte per noi italiani, si chiude la stagione dei premi cinematografici dell'anno precedente con la cerimonia degli Oscar. L'89° edizione degli Academy Awards.
Come l'anno scorso, per chi non avesse Sky, la serata sarà visibile in chiaro sul canale TV8.

Se siete interessati all'evento o vi va di leggere qualche parere sulle candidature e i favoriti questo è il mio ormai abituale appuntamento per discuterne un po'.
Visto che sono arrivato all'ultimo giorno disponibile, causa tempo/voglia/distribuzione italiana dei film più interessanti, sarà un post in tono minore rispetto agli scorsi anni e mi dilungherò giusto per Film, Regia e attori.

Categoria per categoria, iniziamo con:

venerdì 26 febbraio 2016

Oscar 2016 – Final Predictions



Eccoci al consueto appuntamento annuale con i pronostici sui vincitori dell'imminente cerimonia degli Academy Awards.
Quest'anno il red carpet e anche la cerimonia saranno visibili in chiaro sul canate TV8 (ex MTV8, ex MTV) domenica notte... finalmente non mi toccherà cercare siti di live streaming che puntualmente si bloccano all'annuncio dei vincitori. Yeah!

Come sempre si comincia con le nomination al miglior film della stagione.


mercoledì 6 gennaio 2016

Top 10: Film del 2015


Con l'inizio del nuovo anno si è soliti fare un bilancio dell'annata appena terminata, in alcuni casi cercando di stilare delle classifiche del meglio, o del peggio, che ha offerto.
Ho pensato di farlo, oggi, per i miei 10 film preferiti del 2015.
Ho preso in considerazione solo film prodotti nel 2015, quindi non ci saranno titoli di anni passati arrivati in Italia l'anno scorso (da qui l'assenza ad esempio di Birdman, Whiplash, ecc).
Mancheranno poi titoli attesi o già acclamati dalla critica che da noi arriveranno solo quest'anno.

Per l'ultimo posto disponibile della Top 10 abbiamo:


10 - Un disastro di ragazza

Come si noterà guardando il resto della classifica ho lasciato fuori un po' di blockbusteroni e sequel, preferendo quest'ultima commedia targata Judd Apatow.
Che ci posso fare? Ho visto tutti i suoi 4  film precedenti e, a livelli diversi, mi hanno divertito tutti. Questo non è il migliore che abbia fatto ma ha dei bei momenti... e guadagna qualche punto per i riferimenti all'NBA e per la presenza di LeBron James.
Indubbiamente il punto di forza è la protagonista, nonché sceneggiatrice, Amy Schumer con un personaggio divertente, sboccatissimo e diverso dal solito per una "commedia romantica".


domenica 22 febbraio 2015

Oscar 2015 – Final Predictions


Manca pochissimo. Oggi si terrà a Los Angeles la 87° edizione degli Oscar e la serata (nottata qui da noi in Italia) sarà condotta per la prima volta da Neil Patrick Harris.
Come gli anni scorsi anche questa volta andrò a passare in rassegna le nomination nelle varie categorie, con il pretesto del gioco dei pronostici.

Si comincia dalla fine, con l'ultimo e più importante premio che verrà assegnato durante la cerimonia:

sabato 15 marzo 2014

La recensione: Lei (2013)



Si diceva nell'ultimo post dedicato agli Oscar che dei 9 candidati al premio Miglior Film l'ultimo che mancava all'appello da vedere era Lei (Her) del regista Spike Jonze, che sarebbe uscito nelle sale nostrane il 13 Marzo.
Bene, al day one eccoci al solito cinema che spesso passa questi film che nei multisala in città non si vedono... senza andare troppo indietro nel tempo, Nebraska, La vita di Adele, The Master, Re della terra selvaggia e 12 Anni Schiavo (quest'ultimo con la storia degli Oscar ha avuto una distribuzione più benevola).

Her è il quarto film di Spike Jonze, regista che sicuramente non si può definire ordinario... o particolarmente prolifico.
I sue primi due film mi erano piaciuti molto, l'esordio con Essere John Malkovich (un surreale viaggio nella testa dell'attore del titolo) e Il ladro di orchidee (come adattare un libro nella maniera più inaspettata) possono sì vantare la collaborazione in fase di scrittura di Charlie Kaufman, uno degli sceneggiaturi più visionari degli ultimi anni, ma se funzionano (cosa che non era scontata) è merito anche della mano di Jonze.
Dopo una pausa di circa 7 anni, nel 2009 torna al grande schermo con Nel paese delle creature selvagge, tratto da un famoso libro per ragazzi. Un racconto "fantasy" e ricco di passione con protagonista un bambino problematico alla presa con una serie di particolari mostri.
Ho letto in giro di un sacco di gente a cui è piaciuto un sacco, ma devo dire che a me non colpì molto... certo visivamente intrigante e le creature sono ben realizzate sia nell'aspetto che nella caratterizzazione, ma un film del genere credo che debba proprio prenderti per essere apprezzato appieno e con me non c'è riuscito.

Ma dopo questo preambolo torniamo all'ultima fatica di Jonze.

sabato 1 marzo 2014

Oscar 2014 – Final Predictions



In occasione della 86° edizione degli Oscar, la cui cerimonia di premiazione si terrà domenica 2 Marzo, torniamo a fare un po' di pronostici... dopo l'ultimo post a tema dello scorso anno.
Partiamo con il premio maggiore...

mercoledì 20 febbraio 2013

Oscar 2013 – Final Predictions



Domenica notte si svolgerà la cerimonia di premiazione dell’85° edizione degli Oscar.
Qui la mia prima “bozza” di pronostici. Adesso che mancano pochi giorni e sono riuscito a recuperare, per la maggior parte in sala, alcuni dei titoli più importanti siamo pronti per gli ultimi definitivi pronostici. Giusto per il gusto di scommettere.
Eccoli:

mercoledì 13 febbraio 2013

Paoloduncan - Le origini di un nick


Un paio di settimane fa c’è stato il mio compleanno. Per l’occasione, con un "leggero" ritardo, mi pare giusto tirare fuori un post un po’ personale.
Non si tratta di nessuna riflessione sugli anni che passano, sulla mia situazione attuale, sul tirar le somme o robe di questo genere. C’è che ho ripensato a come mai ho scelto di usare, per questo blog, il nickname “Paoloduncan” e di tirarne fuori una sorta di storia di come è nato. Con divagazioni ed aneddoti vari.
Come tutte le storie che si rispettino anche questa inizia con un “C’era una volta… (lo so che quelle sono le favole, ma abbiate un minimo di elasticità).

… circa 12 anni e mezzo fa un ragazzino, che poi sarei io." Potrebbero non sembrare molti, ma quando gli anni dopo quel giorno iniziano a superare la metà di quelli complessivi passati su questo pianeta, beh potremmo iniziare a dire che era anche “tanto tempo fa”.
Durante quell’estate del 2002 post-medie e pre-superiori, aperta dalle visioni delle partite del mondiale nippo-coreano e annessa disastrosa spedizione azzurra, mi trovavo insieme ai miei genitori ed alcuni parenti in Sicilia. Dopo una sosta con breve visita a Taormina ci mettemmo in macchina diretti verso un paese il cui nome ha spesso provocato ilarità quando ne ho parlato con qualcuno, Niscemi. “Ridente” centro abitato in provincia di Caltanissetta, che dall’alto della collina ove è ubicato regala un panorama del mare in lontananza, di Gela e della sua raffineria.
Di quel viaggio ci sono alcune piccolezze che mi ricordo particolarmente: il cartello “Capitale del carciofo” all’ingresso del paese, la strada sulla collina il cui fianco era ricoperto di rifiuti (“Ma sto posto è costruito sulla spazzatura?”), alcuni anziani niscemesi seduti sulla loro sedia al bordo della strada che davano l’idea del tipico vecchio siciliano alla “niente sacciu”, mentre si chiudevano le finestre delle case al nostro arrivo (!). E poi il paesaggio lungo la strada per arrivare fin lì… sembrava di essere nel mezzo di un western, la nostra macchina su questa lunga strada nel mezzo del nulla, sotto il sole che spaccava le pietre e ad un certo punto anche quegli arbusti che rotolano portati dal vento a passarci di fianco. Che li avevo visti solo nei film quegli affari lì, i tumbleweed.
Ma arriviamo finalmente a noi, all’evento scatenante, quando durante il viaggio di ritorno da Niscemi in direzione Calabria ci fermiamo ad una stazione di servizio, sempre nel mezzo del nulla. 

martedì 29 gennaio 2013

La recensione: Django Unchained

Gli ultimi due weekend sono stati in buona parte dedicati al cinema, complice l’uscita di vari film che mi interessavano. Nel post di oggi partiamo dal primo in ordine cronologico.
Venerdì 18, c’è giusto il tempo di tornare a casa dalla trasferta, fare gli ultimi giri di messaggi/telefonate con gli amici e siamo pronti per andare a vedere in sala Django Unchained, l’ultimo atteso film di Quentin Tarantino.


Risale a oltre 3 anni fa la visione del precedente Bastardi Senza Gloria, dopo la quale sono uscito dal cinema contento come un bimbo. Aggiungendoci che tutta la sua filmografia mi è piaciuta era ovvio che le aspettative fossero parecchio alte. Certo, ho letto commenti molto positivi in giro per la rete nei giorni precedenti, ma il rischio delusione in questi casi può sempre essere in agguato dietro l’angolo.
Togliamoci subito il peso dicendo che Django Unchained mi è piaciuto e pure parecchio.

venerdì 18 gennaio 2013

Oscar 2013 - Nominations and Predictions



Giovedì 10 Gennaio sono state annunciate le nomination per l’edizione 2013 degli Academy Awards, i Premi Oscar giunti all’85° compleanno. La notte delle premiazioni è fissata per il 24 Febbraio prossimo.
Gli Oscar sono probabilmente il più noto ed ambito riconoscimento in ambito cinematografico e chiudono idealmente la “Award Season”, ma come qualsiasi altro tipo di premio… lasciano il tempo che trovano, per tutta una serie di motivi, che vanno dalle discutibili scelte dei membri votanti sia per le nomination che per i vincitori, alle scelte “politiche”, ad una predilezione per certi generi di pellicole, ecc.
Però ritengo che siano interessanti. Intanto penso siano un buon punto di partenza per recuperare alcuni film usciti in una particolare annata (certo la qualità non sempre è assicurata) e poi sono pur sempre una gara e, come per un evento sportivo a cui si è minimamente interessati, è divertente seguirne gli sviluppi e simpatizzare/tifare per uno o più film che ci sono piaciuti, magari gufando contro altri.
Frivolezze insomma, che però in giro per la rete uniscono una ragguardevole quantità di persone che si divertono a pronosticare i possibili nominati/vincitori, magari per tutto il corso dell’anno puntando le aspettative su film che usciranno mesi dopo. Per lo più si parla di blogger o utenti di forum americani che quindi hanno il “vantaggio” di vedere i film più quotati al momento della loro release cinematografica (gli Oscar sono pur sempre un premio dell’industria cinematografica statunitense, quindi ovviamente dominano i film casalinghi o comunque in lingua inglese salvo rare eccezioni). Nel caso di noi italiani, a volte per normali motivi di distribuzione altre per inspiegabili posticipi, anche quest’anno molti dei film in lizza anche per i premi più importanti arriveranno nelle sale in questo periodo o anche dopo le premiazioni stesse. Magari anche per puntare sul “Il film che ha vinto l’Oscar come…”.
By the way, dopo una manciata di edizioni seguite con più o meno moderato interesse, approfitto della creazione del blog per fare i miei commenti e qualche pronostico sulla corsa agli Oscar 2013… sempre tenendo a mente che appunto un sacco di film devo ancora vederli/devono ancora uscire in sala.

Vediamo un po’ cosa ci propongono quest’anno i membri dell’Academy…